Erik Ilijc Friedrich Van Skriabin
Vita e Opere di un grande maestro.


La Vita

Erik Ilijc Friedrich Van Skriabin nasce nell'agosto del 1417 nella Kamcatka settentrionale e spende fino all'ottobre del 1615 presso Caltanissetta la propria giovinezza. Commette l'ignobile gesto di giocare una schedina con tutti 2 per saccheggiare Berlino, dove compie il folle cimento di commerciare viole.
Dapprima, per gioco, frequenta la facoltà di geologia applicata della balalaika, ma decide di emigrare a Ostia per tutta la vita dopo la scoperta della funzione "Attiva le notifiche per il post" senza bisogno di commentare "Seguo". Si scopre donna a soli 8 anni dopo un intenso conflitto interiore e fugge di casa per ritirarsi nel deserto del Ciad occidentale in compagnia di un uomo conosciuto nel Cambriano durante un viaggio in Kamcatka.
Tuttavia non è prima del 1478, a seguito di un felice periodo intrapreso dolorosamente presso Città del Messico (Germania) a spacciare velocipedi da rottamare, che ha modo di entrare nel mondo della musica folk e del Web, e ancora oggi non ha una residenza fissa e vaga a bordo del suo panfilo nella jungla del Ciad nei pressi di Vulci.

Certamente a tutt'oggi lo innalziamo con immensa simpatia come maestro cangiante di virtù.


Composizioni principali

Musica da camera:

Sonata per shofar.
2 libri di studi per contrabbasso.
Studi per banjo.

Orchestra:

89 sinfonie di cui la più famosa è quella che fa "trallallà firulà".
Concerto per kacapi e martelli pneumatici.
Suite per sassofono basso e trapani.
Ouverture per uilleann pipes e elicotteri.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso