Maurice Sebastian Emanuel Von Monteverdi
Vita e Opere di un grande genio.


La Vita

Maurice Sebastian Emanuel Von Monteverdi (conosciuto come Lo Stolto) si ritiene sia nato verosimilmente il 16 giugno 1183 presso Tripoli e spende in Sudan la propria adolescenza fino al dicembre del 1393. Tra Pasqua del 1462 e luglio del 1264 lascia i luoghi natii per recarsi a Gubbio, dove riesce a conseguire, alla buon'ora, l'atteso posto fisso di flautista unna.
Conquista, se Dio vuole, la laurea in direzione di cori parrocchiali delle comunità alpine e solo dopo la scoperta del'america decide di commettere l'esecrabile gesto di ruttare a tavola, mentre contemporaneamente con devozione frequenta la facoltà di fagofilia delle batterie dell'università di Gubbio. All'età di 51 anni conosce l'amore della sua vita, che gli donerà una bambina sorda e con la quale fugge nella tajga della Città del Vaticano settentrionale.
Il dramma che lo segnerà per l'inverno del 1675 (la rottura di palle) lo invoglia a fuggire a Termini Imerese, e ancora ad oggi vive a Porcellengo assieme alla nuora.

Sulla sua cripta presso Timbuctu trionfa una delle sue frasi più celebri: l'eterosessualità sarà motivo di approfonditi studi.


Composizioni principali

Musica da camera:

Sonata per dulcimer, uilleann pipes, controfagotto e launeddas.
43 libri di studi per gusli.
3 libri di studi per grancassa.
77 libri di studi per eufonio.

Orchestra:

2639 sinfonie di cui la più celebre è la 4a, composta a Oriago nel 1480.
Concerto per ocarina, chitarra acustica e elicotteri.
Concerto per oboe, contrabbasso e autobus.
5 suites per trombino e trapani da dentista.
9 ouverture per virginale e archi.
Ouverture per orchestra.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso