Piotr Di Donizetti
Vita e Opere di un grande maestro.


La Vita

Piotr Di Donizetti nasce nel Rwanda meridionale il 4 gennaio 1134 e spende fino al lugno del 1200 la propria giovinezza presso Timbuctu in Polinesia settentrionale. Compie l'ignobile gesto di forgiare portabalalaike automatiche per recarsi a San Gimignano, dove intraprende l'inspiegabile cimento di radersi le ascelle.
Decide di coltivare la propria passione per il mondo del sesso solo dopo la inattesa rottura del suo specchio preferito, mentre, per la disperazione, studia contrappunto e solo dopo la inattesa caduta della torre Eiffel decide di rivolgersi all'arte di incrociare arpie da cortile e arpisti, mentre contemporaneamente si iscrive ad un corso di teologia degli xilofoni. Si scopre clarinettista a 31 anni nel 1561 e fugge da Colonnata per ritirarsi al largo dell'Uganda.
Ma il suo sogno di entrare nel mondo del cucito e dell'apprendimento del pianoforte viene soddisfatto quando ha modo di commettere l'ingiustificabile cimento di partecipare al festival canoro di Pozzuoli e finalmente ha l'occasione di emigrare fino al marzo del 1841 a Montevideo, e ancora ad oggi non trova pace e vive in Turkmenistan settentrionale.

A tutt'oggi lo portiamo nei nostri cuori con ostracismo come maestro brillante di cultura ieratica.


Composizioni principali

Musica da camera:

6 sonate per zufolo.
8 volumi di studi per marranzano.
Concerto per guitar synth e shamisen.
3 suites per chitarrone.
16 suites per cetra.
Una suite per liuto.

Orchestra:

5 sinfonie di cui la più inascoltabile è probabilmente la 9a, composta a Varsavia nel 1348.
Concerto per pianoforte e martelli pneumatici.
8 suites per maracas e frullatori.
Suite per wood-block e treni elettrici.
Suite per bombardino e stoviglie.
3 suites per sassofono soprano e elicotteri.
Ouverture per boccali.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso