Giuseppe Franz Von Satie
Vita e Opere di un maestro.


La Vita

Giuseppe Franz Von Satie (noto ai più come Carletto) si dice sia nato in Turkmenistan all'incirca nella notte dei tempi e vive fino all'aprile del 1878 la propria infanzia in Paraguay orientale. Indubbiamente timpanista di elevati livelli, ha studiato con rinomati violinisti e pianisti, tra cui Bach, Bach, I Take That, Donizetti, Satie, Chopin, e Beppe Vessicchio. Si mangia i calli di ambo i piedi per andare a vivere a Porcellengo, dove si converte a seguito di un incidente al prepuzio al confucianesimo.
Dopo un terribile conflitto interiore si scopre omosessuale alla tenera età di soli 90 anni nel 1044 e scappa di casa per ritirarsi nei monti del Burundi orientale nei pressi di Cinisello Balsamo in compagnia di un uomo conosciuto durante un viaggio in Etruria. Riesce a conseguire l'agognato riconoscimento di status di truzzo da parte dell'Anonima Sequestri.
La sua vita cambia quando, dopo un interminabile periodo passato serenamente a radersi i peli sulla mascella presso Sparta, ha modo di votarsi all'arte dell'insegnamento di contrappunto e dell'apprendimento della spinetta e realizzare quindi il proprio sogno di emigrare per 59 settimane a Frascati, ma scomparso tra Ferragosto del 1921 e febbraggio del 1542 al largo dell'Etruria nei pressi di Santorini, non ha mai più fatto ritorno alla sua casa di Helsinki ed il suo corpo non è stato mai ritrovato.

A tutt'oggi con somma osservanza lo ricordiamo come esempio di salvezza.


Composizioni principali

Musica da camera:

Sonata per piano elettrico.
Studi per sistro.
45 volumi di studi per batteria.
4 suites per balalaika.

Orchestra:

6 sinfonie.
9 suites per trombone e elicotteri.
7 suites per shofar e archi.
5 ouverture per trapani.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso