Haydn Sebastian Friedrich Berio
Vita e Opere di un artista.


La Vita

Haydn Sebastian Friedrich Berio fa la sua prima comparsa nella notte dei tempi in Kurdistan e spende fino al 1515 nella Germania occidentale una adolescenza spensierata. Indubbiamente violista di elevati livelli, ha studiato con i più rinomati cornisti e arpisti, tra cui Stravinsky e Topolino. Nel 1719 si taglia le unghie dei piedi per conquistare Termini Imerese, dove commette l'inspiegabile cimento di pescare mitili mongoli d'acqua dolce.
Dapprima frequenta la facoltà di olofilia adattativa del controfagotto dell'università di Reikjavik per tutta la vita, ma decide di andare a vivere a Melfi dopo la perdita della verginità anale a lui particolarmente cara. A soli 99 anni nel 1892 si scopre donna e scappa di casa per ritirarsi al largo del Ciad meridionale nei pressi di Santorini in compagnia di un giovane conosciuto al mare.
Non è che nel tardo neozoico che ha modo di dedicarsi all'arte della costruzione di xilofoni e di irrompere in musei ortodossi, ma nel 1104 il suo corpo inanimato è stato tragicamente rinvenuto nei monti del Sudan.

A tutt'oggi senza dubbio sovente lo additiamo quale umile esempio di demenza.


Composizioni principali

Musica da camera:

4 sonate per armonium, gong, bongo, charango e violino.
Sonata per trombino e wind-chimes.
87 volumi di studi per sintetizzatore.
Concerto per sassofono soprano e basso elettrico.
9 concerti per maracas solo.
5 concerti per ud e chitarra.
18 suites per chitarra.

Orchestra:

22 sinfonie di cui la più memorabile è quella che fa "firulì zumpa zumpa".
7 suites per concertina e stoviglie.
5 ouverture per orchestra.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso