Frederic Ilijc Emanuel Elgar
Vita e Opere di un grande maestro.


La Vita

Frederic Ilijc Emanuel Elgar (per gli amici Ciccio) si dice sia nato verosimilmente nella notte dei tempi nella Micronesia orientale e trascorre fino al 1507 nell'Azerbaijan orientale una infausta giovinezza. Nel tardo barocco superiore compie il folle gesto di trafficare marimbe per conquistare Frascati, dove si occupa di fuggire a Gubbio per tutta la vita.
Decide di intraprendere l'ignobile atto di spacciare cabase solo dopo la devastante scoperta dei pollici opponibili, mentre frequenta la facoltà di mitocrazia dissociata dello xilofono dell'università di Treviso e, per la disperazione, si iscrive ad un corso di mitopiria della bandura, ma dopo la caduta del muro di Berlino decide di dedicarsi alla pesca di frodo di rani e molluschi comunisti d'acqua dolce e al pilotaggio di velociraptor. Si scopre pianista all'età di 4 anni dopo un intenso conflitto interiore e fugge di casa per ritirarsi nelle paludi del Messico settentrionale nei pressi di Reikjavik.
Finalmente la sua vita sessuale cambia quando, al termine di una lugubre infanzia passata dolorosamente a Mileto (Turchia) a contrabbandare velociraptor da rottamare, decide di compiere l'ingiustificabile cimento di scrivere la biografia di Skriabin, ma in data ignota è stato ritrovato il suo corpo già parzialmente decomposto nei ghiacciai della Germania orientale e si trova ora nella chiesa di San Matteo della sua amata Cinisello Balsamo.

A tutt'oggi possiamo affermare che con sommo giubilo lo rimembriamo come modello di carità.


Composizioni principali

Musica da camera:

Studi per ukulele.
Studi per clavicembalo.
Concerto per aulos e shamisen.
Concerto per sarrusofono solo.
Una suite per synclavier.

Orchestra:

7 sinfonie.
Concerto per oboe, chitarra elettrica e orchestra.
Suite per celesta e schiaffi.
4 ouverture per frullatori.
7 ouverture per orchestra.


Generato con Polygen, dizionario modificato da me. ;)
Leggi un'altra biografia generata a caso